Finlandia 2012

 

Galleria orsi

 

 

27 aprile 2012

 

Partenza per Helsinki con arrivo nel primo pomeriggio.

 

 

28-29 aprile 2012

 

Volo per Kajaani.

 

Prendiamo in consegna l’auto e ci avviamo verso la Riserva di Martinselkonen. Si tratta di un luogo in cui negli anni scorsi sfruttando i movimenti degli orsi provenienti dal vicino confine russo, si è riuscito a rendere particolarmente elevata la loro frequenza in determinati siti allestiti con capanni d‘avvistamento. I gestori del centro Martinselkosen Eräkeskus quando nei capanni sono presenti fotografi cospargano la zona prospiciente con carogne o alimenti in  genere per renderne maggiormente probabile la presenza. Gli orsi sono completamente liberi sebbene l’elevata concentrazione di cibo “facile” ne renda parzialmente modificate le dinamiche sociali.
Ad ogni modo l’emozioni di una notte passata in capanno sono garantite o quasi. Capita che gli orsi sostino nelle vicinanze del capanno anche durante la notte e tocca dormire anche dopo aver visto, dalla finestrella del capanno, quella grossa sagoma scura accucciata a pochi metri. Poi può capitare di svegliarsi di soprassalto per il poderoso “ruggito” emesso dal cuore della foresta vicina da qualche maschio impegnato in un duello per la predominanza.
Il centro è comunque bene organizzato e gestito molto bene.

 

 

 

 

 

Il Centro Martinselkosen Eräkeskus
La notte al capanno posta dovanti alla palude

 

 

 

 

Orso ripreso dal capanno nella foresta
Orso ripreso dal capanno nella palude

 

 

 

30 aprile - 5 maggio 2012

 


Il 30 aprile percorriamo i 160 chilometri che ci separano dal Boreal wildlife Centre: lungo il percorso incontriamo non più di 25 autovetture!
L’obiettivo è quello di fotografare i fagiani di monte e soprattutto i galli cedrone.
Per i primi la sveglia è alle tre del mattino. Purtroppo il capanno è un po’lontano dal centro dell’azione: la possibilità di fare buone foto è molto limitata.

 

 

 

 


Per i secondi la faccenda è molto più complicata. Innanzitutto occorre entrare nel capanno non più tardi delle 19. Infatti gli uccelli arrivano generalmente a partire dalle 20 e si appostano sui rami. Dopo le tre del mattino, piu’ frequentemente dopo le quattro, comincia l’attività dei maschi che cominciano la parata.  Ho notato che in alcuni casi in questa fase le femmine emettono anch’ esse il loro canto. Forse per attirare nell’arena ulteriori maschi?
Da una mia precedente esperienza in Svezia avevo maturato l’idea che i lek fossero abbastanza stabili. Si trattava però di una convinzione basata su ciò che avevo constatato in quel caso. Ho invece avuto modo di verificare in questa occasione in Finlandia che la mobilità è notevole. Seppur all’interno di una stessa ed ampia zona  in ognuno dei 4 giorni dedicati alla fotografia il lek è sempre stato in un posto diverso (e sempre diverso da quello in cui erano stati piazzati i capanni…). Fare una buona foto di Gallo Cedrone richiede dunque una buona dose di fortuna e questo, a mio parere,  la rende ancora più bella. 
Il trasporto ai capanni avvenine con la motoslitta anche se in questo periodo la neve morbida rende l‘utilizzo di questo mezzo sempre più problematico, soprattutto alla sera.

 

 

Martinselkonen: i capanni si raggiungono con la motoslitta, ma quando la neve comincia a sciogliersi la cosa può essere problematica,...

 

 

 

Abbiamo anche avuto nella notte la visita di un lupo, anche lui ansioso di avere un incontro ravvicinato con qualche gallo cedrone….

La zona vicino Kuhmo costituisce un ecosistema di grande pregio da un punto di vista faunistico. Oltre al lupo, è presente l’orso, il ghiottone, la lince, l’alce  e le renne selvatiche. Quest’ultime rispetto alle comunissime renne domestiche che si incontrano dovunque in Finlandia, sono più grandi e con corna molto più possenti. Sono particolarmente rare e presenti  solo qui.

 

 

 

Il capanno dove si passa la notte in attesa dei galli cedroni

 

 

 

 

 

Il capanno viene ricoperto di pelli di renna per proteggersi dalla neve

 

 


 

 

 

Il maschio di gallo cedrone in parata

 

 

 

 

 

 

5 aprile 2012

 

Ritorno a casa